Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Macroregione alpina, l’incontro di Innsbruck

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

L’assessore al bilancio e alla cooperazione transnazionale e transfrontaliera della Regione Veneto, Roberto Ciambetti, ha partecipato alla conferenza delle Regioni e degli Stati alpini aderenti al progetto della Macroregione che si è tenuta a Innsbruck definendo l’incontro “una giornata di lavori importante che riafferma il ruolo da protagonista delle Regioni e delle macroaree sovranazionali nel futuro dell’Unione Europea”. 

L’assessore Ciambetti ha ribadito, inoltre, l’importanza della cooperazione: “la possibilità di collaborare e costruire sinergie tra regioni e territori vicini – ha detto - costituisce una grande opportunità. Il saper fare squadra può diventare un traino per l’economia dei territori, ad esempio, nel settore turistico. Attraverso alleanze e collaborazioni possiamo diventare ancora più competitivi. Le bellezze dei nostri paesaggi, come per esempio le montagne, insieme al patrimonio artistico e culturale sono un patrimonio unico che i cinesi non ci possono copiare o imitare e che, quindi, dobbiamo valorizzare a tutti i costi. E la cooperazione transfrontaliera è uno strumento efficace per farlo”.

In un passaggio del suo intervento l’assessore regionale ha definito le Alpi “come grande cerniera, come motivo di unione anziché di separazione tra popoli e lingue diverse. Questi territori per secoli hanno saputo convivere tra loro e tra loro scambiarsi esperienze, commerci, prodotti ma anche saperi, conoscenze, reciproca stima attraverso legami che sono andati approfondendosi e che oggi noi riaffermiamo come base della strategia di sviluppo di una nuova politica macroregionale”. 

“Le regioni della macroarea alpina – ha continuato Ciambetti – hanno una grande storia che condividiamo assieme e, soprattutto, abbiamo un grande avvenire davanti e sta a noi cogliere questa occasione di sviluppo che si offre a noi tutti. Ciò implica anche grandi responsabilità verso i nostri cittadini e verso i nostri territori: siamo qui per questo e per questo crediamo nella grande casa comune europea, nei valori etici e morali che devono ispirare la nostra Unione. Come Veneti, ci riconosciamo in questi valori, sentiamo nel nostro cuore oltre che nella mente la vicinanza e piena adesione alla cultura del rispetto, del rigore, del sacrificio, che ispira la migliore Europa. La nostra comune storia, i nostri comuni valori, sono i primi collanti della nostra macroregione”.