Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

L'Italia a sostegno dell'allargamento e del vicinato: la partecipazione agli strumenti IPA e ENI. 12 marzo 2018, Roma

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

 

 

Il prossimo 12 marzo si terrà a Roma al Maeci (Palazzo della Farnesina), a partire dalle 14.45, la conferenza promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale per far conoscere le opportunità esistenti e le modalità di accesso dei soggetti italiani interessati, pubblici, privati, nazionali, regionali e territoriali a tali strumenti.

 

Introdurranno i lavori il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano e il Commissario per l’Allargamento e le Politiche di Vicinato, Johannes Hahn.

 

Lo scorso 16 gennaio LINK 2007 ha promosso con il MAECI/Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo, l’Agenzia per la cooperazione, Cassa Depositi e Prestiti, Confindustria, Confagricoltura, Alleanza Italiana delle Cooperative, la Conferenza sul Piano europeo per gli investimenti esteri in Africa e nel Vicinato.

 

Questa nuova Conferenza promossa dalla DG Unione Europea del MAECI arricchisce la precedente con lo sguardo al prossimo bilancio settennale dell’UE su cui la Commissione Europea avvierà la discussione nel maggio 2018.

 

Gli strumenti di preadesione (IPA) e di Vicinato (ENI), con una dotazione finanziaria di 27,1 miliardi di euro nel periodo 2014-2020, hanno costituito un importante strumento dell’UE per facilitare lo sviluppo democratico e l’integrazione dei Paesi non membri, una più intensa cooperazione politica e una progressiva integrazione economica. I Paesi candidati e potenziali candidati all’ingresso nell’UE comprendono ad oggi Turchia, Montenegro, Serbia, Macedonia, Albania, Bosnia-Erzegovina e Kosovo. Le politiche di Vicinato, finalizzate alla creazione di uno spazio di prosperità e di buon vicinato tra l’UE e i paesi limitrofi comprendono Algeria, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Egitto, Georgia, Giordania, Israele, Libano, Libia, Marocco, Moldova, Siria, Tunisia, Ucraina, Palestina e Russia per le questioni transfrontaliere.

 

Molti i settori di intervento, tra i quali la promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, la parità di genere, la buona governance e lo stato di diritto, la cooperazione istituzionale e la formazione di capacità, la cooperazione regionale, lo sviluppo del commercio e del settore privato, il sostegno alle PMI, l’istruzione superiore e sviluppo di competenze, la promozione della cooperazione nei settori dell’energia, delle telecomunicazioni e dei trasporti, la gestione sostenibile delle risorse naturali, l’ambiente e i cambiamenti climatici, lo sviluppo della società civile, la lotta contro la corruzione, la mobilità e la gestione della migrazione.

 

Per partecipare alla Conferenza occorre iscriversi ad uno dei seguenti indirizzi: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

In allegato: programma