Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Italia-Albania: seguire il modello Francia

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Da Ansamed

Il Molise sta seguendo con entusiasmo e convinzione il progetto di sviluppo denominato 'Politiche dell’Accoglienza', che sostanzialmente prevede la messa in rete di tutte le istituzioni, sia pubbliche che private, per promuoverne la crescita e l’implementazione dell’occupazione, della qualità di vita e dell’attrazione, da centri più grossi, di nuova popolazione e di nuove iniziative imprenditoriali”. Lo ha detto il presidente della Regione Molise, Michele Iorio, aprendo i lavori del secondo workshop, dal titolo “Politiche di sviluppo locale; esperienze a confronto nei paesi dell'Adriatico”, organizzato dall’ente regionale a Tirana nell’ambito dell’iniziativa “Italia e Albania 2020: due Popoli, un Mare, un’Amicizia”. “Questo - ha aggiunto Iorio - al fine di invertire la rotta dello spopolamento delle cosiddette 'aree interne', cercando di attrarre l’interesse di giovani coppie o imprenditori che vogliono investire in un territorio storicamente e paesaggisticamente di immenso valore. Un programma, quello della 'Politica dell’accoglienza', che stiamo portando avanti basandoci sull’ottima esperienza francese. Esperienza che ben può essere attuata anche in Albania e nelle sue regioni limitrofe alle grosse aree urbane”.

Italia-AlbaniaAl workshop è intervenuto anche l’ambasciatore italiano in Albania, Saba D’Elia, mentre hanno relazionato il viceministro degli Interni Albanese, Ferdinand Poni, e il presidente della Regione di Tirana, Tasim Mema. Successivamente, coordinata dall’assessore Regionale alla Programmazione e al Bilancio, Gianfranco Vitagliano, si è tenuta la tavola rotonda dal titolo “Le buone pratiche nell’esperienza della cooperazione Italia-Albania”, alla quale, tra gli altri, è intervenuto il sindaco di Lezhe, Viktor Tushaj, che ha voluto portare come esperienza vissuta il progetto di cooperazione realizzato nella sua città dalla Regione Molise che ha visto ristrutturato e ampliato un asilo che ospita molti bambini dell’etnia rom.

Sempre a Tirana, il presidente Iorio ha preso parte ad una cena ufficiale offerta dalla Regione Molise, dove hanno partecipato importanti ospiti albanesi, il presidente della Camera dei Deputati, Josefina Topalli, il procuratore generale, Ina Rama, il ministro della Sanità, Nard Ndoka e l’ambasciatore italiano. Iorio si è detto molto soddisfatto di questa autorevolissima partecipazione all’evento, “segno evidente - ha sottolineato – dell’attenzione e dell’apprezzamento delle istituzioni albanesi per il Molise e per le sue attività di cooperazione portate avanti nell’Euroregione Adriatica e in generale in tutto il Mediterraneo”.

Iorio si è recato anche a Lezhe, dove, accompagnato dal sindaco Viktor Tushaj, ha visitato l’asilo che ha beneficiato della cooperazione molisana. Tra gli incontri a Tirana, inoltre, quello con il Presidente della Repubblica albanese, Barim Topi, con cui  Michele Iorio ha lungamente parlato delle iniziative di cooperazione portate avanti dal Molise a Lezhe e a Scutari. Si è colta così l’occasione per discutere di progettualità da porre in essere nell’ambito dell’Euroregione Adriatica, finalizzate allo sviluppo della costa albanese e dell’intero bacino adriatico. Molto cordiale e costruttivo è stato il confronto ed è stata calendarizzata anche una prossima visita del presidente Topi in Molise, sia nel capoluogo che nelle comunità di origine albanese. Presente all’incontro anche l’Assessore regionale alla Programmazione e al Bilancio, Gianfranco Vitagliano e il Comandante Regionale dell’Esercito per il Molise, Aldo Picotti.