Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Politica di coesione post 2020: il parere sulla posizione nazionale

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

 

Parere favorevole delle Regioni sulla posizione italiana relativa alla Politica di coesione post-2020, ma una forte raccomandazione al Governo espressa attraverso quattro emendamenti contenuti in un documento consegnato all'esecutivo durante la Conferenza Unificata del 9 novembre.

 

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime parere favorevole per la posizione italiana sulla Politica di coesione post-2020, con una forte raccomandazione al Governo espressa attraverso quattro emendamenti contenuti in un documento consegnato all'esecutivo durante la Conferenza Unificata del 9 novembre.

 

Gli emendamenti sono i seguenti:

- nel capitolo “Obiettivi di fondo, risorse e concentrazione dell’intervento”, a pagina 2, nel terzo paragrafo, dopo le parole “… digitali, energetiche e di trasporto”, aggiungere le seguenti parole tra parentesi: “(in particolare, nelle Regioni insulari)”;

- nel capitolo “Obiettivi di fondo, risorse e concentrazione dell’intervento”, a pagina 3, al termine del secondo paragrafo, aggiungere le seguenti parole: “e della definizione delle priorità nei conseguenti assi di programmazione”;

- nel capitolo “Obiettivi di fondo, risorse e concentrazione dell’intervento”, a pagina 3, nel terzo paragrafo, dopo le parole “… i temi legati alla povertà e all’inclusione”, aggiungere le seguenti parole: “e alla disoccupazione”;

- nel capitolo “Cooperazione territoriale europea e strategie macroregionali”, a pagina 6, modificare il terzo paragrafo come segue (aggiunte in grassetto sottolineato): “Particolare attenzione va posta all'area e alle regioni del Mediterraneo, che è di fondamentale importanza per il posizionamento politico dell’Europa relativamente alla sfide globali, in particolare quelle poste dai flussi migratori e per le future opportunità di sviluppo economico di questa area nel quadro del commercio globale”.

 

In allegato: testo integrale del parere

 

Fonte: Regioni.it