Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Euroregione Adriatica: strategia condivisa e confronto tra pubbliche amministrazioni

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

di Adriatic Euroregion

Euroregione Adriatica
Il processo di adozione della strategia per l'Adriatico – sottolinea il presidente della Regione Molise e vicepresidente dell'Euroregione Adriatica Michele Ioriorappresenta una grande opportunità per i soggetti che parteciperanno alla sua creazione. È un’occasione per attivare le potenzialità di sviluppo che questa area possiede. Siamo fermamente convinti della necessità di sostenere fortemente tutte le azioni di partenariato e di cooperazione che portino alla creazione di una coesione sociale ed economica dell'intera area adriatica attraverso la definizione degli obiettivi strategici e delle priorità di sviluppo”.

Il presidente Iorio parteciperà alla conferenza di Bruxelles insieme al presidente della Regione Istriana e Presidente dell’Euroregione Adriatica, Ivan Jakovčić, e a rappresentanti della Commissione europea, del Parlamento Europeo, del Comitato delle Regioni, del Consiglio d'Europa e dei Governi degli Stati membri.

Per dare un immediato seguito ed un concreto sostegno ai contenuti della strategia condivisa per l’Adriatico, la Regione Molise presenterà sempre a Bruxelles, presso la propria sede di rappresentanza in Rue De Toulouse 47, la conferenza: “Definire le competenze e le capacità dei dirigenti pubblici dell’Euroregione Adriatica” (24-25-26 febbraio 2010). Si offrirà così una piattaforma ideale che possa fare da volano per la condivisione di buone pratiche e di esperienze tra i paesi membri dell’Unione Europea e quelli del bacino adriatico, inclusi Kosovo, Serbia e FYRoM.

 

L’occasione è destinata a far dialogare le figure di riferimento della pubblica amministrazione di ogni territorio coinvolto, inclusa la “Scuola Regionale di Pubblica Amministrazione” e verterà sull’importanza di identificare un programma di formazione e di azione comune. Il programma sarà mirato a migliorare la cooperazione territoriale, l’integrazione di culture aventi le stesse eredità culturali e lo scambio delle competenze in tutta l’area. L’incontro internazionale, in particolare, focalizzerà l’attenzione dei partecipanti su due principali tematiche: definire le competenze condivise in base alle capacità specifiche dei pubblici funzionari al fine di incrementare la cooperazione e la mobilità all’interno delle pubbliche amministrazioni del bacino dell’Adriatico e identificare un curriculum scientifico dei manager pubblici, basato sui valori aggiunti di una reciproca collaborazione tra i formatori e tra coloro che redigono i programmi di formazione.