Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Formazione in Abruzzo per 16 giovani dell’Angola

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: ANSA

Formare professionisti del turismo e della sanità per sostenere lo sviluppo dell'Angola. È questo lo scopo dell'iniziativa promossa dalla Regione Abruzzo che offrirà a 16 giovani angolani della Provincia della Huila, nel Sud del Paese, corsi di formazione nei settori alberghiero e ospedaliero. Il progetto - presentato in conferenza stampa - è frutto del protocollo sottoscritto, nell'agosto del 2010, dalla Regione Abruzzo e dal Governo della Provincia africana.

In particolare, l'iniziativa si articola in due diversi progetti formativi: il primo, finanziato dalla Asl di Pescara, si rivolge a tre medici e tre infermieri, che frequenteranno fino a dicembre corsi di chirurgia, ginecologia e pediatria all'ospedale di Pescara; il secondo, realizzato con il contributo della Regione, si rivolge a dieci tirocinanti che seguiranno due settimane di corsi all'Istituto alberghiero di Pescara, ai quali seguirà uno stage in un albergo della citta'.

L'iniziativa e' stata sostenuta dal presidente del Consiglio Regionale, Nazario Pagano, dal governatore della Huila, Isaac Dos Anjos, e dall'ambasciatore italiano a Luanda, Giuseppe Mistretta. Alla conferenza-incontro nei giorni scorsi, oltre a Pagano, hanno partecipato il console onoraria dell'Italia in Angola, Aldo Di Clemente, il direttore generale della Asl di Pescara, Claudio D'Amario, i medici Luciano Corbellini, Antonio Ciarelli, Giustino Parruti e Antonio Natarelli, il presidente dell'Agbe, che ha messo a disposizione gli alloggi, Massimo Parenti, ed i 16 giovani angolani.

''Si tratta di un protocollo a largo raggio - ha sottolineato Pagano -. Formiamo giovani affinche' in Angola possano esercitare la loro funzione in modo professionale. Il nostro obiettivo e' dare un sostegno importante a questa regione, con cui intendiamo portare avanti una serie di iniziative, come la lotta contro l'Aids e altre malattie, la promozione dello sviluppo del sistema di insegnamento, la pianificazione di interventi di miglioramento della situazione penitenziaria e l'appoggio al settore dell'acqua e al risanamento economico. Iniziative - ha concluso il presidente - per cui la Regione Abruzzo si sta distinguendo, anche rispetto alle altre Regioni italiane''.