Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Friuli Venezia Giulia: cooperazione, stanziati 715mila euro per il 2011

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Supera i 700 mila euro l'impegno della Regione Friuli Venezia Giulia a bilancio 2011 per le attività di cooperazione allo sviluppo, con presentazione della domande di concorso finanziario entro il prossimo 31 marzo. Lo ha confermato a Trieste l'assessore regionale alle Relazioni internazionali Elio De Anna, che ha aperto i lavori del seminario informativo - ulteriore momento di dialogo, ha detto, con le associazioni, le organizzazioni e le istituzioni impegnate su questi temi - dedicato alle "difficoltà, alle prospettive ed alle regole" delle politiche FVG d'incremento sociale ed economico nei Paesi in via di sviluppo.

Nel settore, accanto ai 715 mila euro per la cooperazione decentrata allo sviluppo, ha inoltre sottolineato De Anna, figurano inoltre 250 mila euro per l'attuazione di programmi comunitari e 450 mila euro - "che auspico possano essere incrementati", ha osservato l'assessore - per la cooperazione internazionale. Nell'annualità appena trascorsa lo stanziamento disponibile per la cooperazione allo sviluppo è stato pari a 657 mila euro, che ha permesso di cofinanziare 17 iniziative. Circa metà delle risorse sono state erogate a favore di 5 progetti quadro, mentre le restanti risorse sono state destinate per 12 microprogetti.

I progetti finanziati dalla Regione sono localizzati in America Latina (7 progetti), Balcani (4 progetti: in Serbia, Kosovo, Montenegro ed Albania), Africa (4) e Medio Oriente (2), andando a sostenere, accanto ai settori educativi e socio-sanitari tradizionalmente individuati, è stato affermato dall'assessore De Anna, opportunità d'intervento legate allo sviluppo locale, alla tutela del patrimonio ambientale e culturale, al supporto dei processi di democratizzazione "nel tentativo di favorire le vocazioni produttive del territorio locale, l'utilizzo efficace delle risorse ed il dialogo civile".

All'incontro sono intervenuti, tra gli altri, i membri del Comitato regionale per la Cooperazione allo sviluppo Alberto Bergamin (a nome dei Comuni della regione), Giampiero Viezzoli (Università di Trieste), Marco Iob e Didier Manga (per le associazioni di volontariato), il responsabile dell'Ufficio cooperazione con l'Africa dell'ateneo di Udine, Victor Chatue, Annalisa Bracaglia, dell'Osservatorio interregionale sulla cooperazione di Roma, nonché i consiglieri regionali Franco Codega, Alessandro Della Mea e Franco Iacop.