Cerca nel portale

Regioni

Regione Valle D'Aosta Regione  Piemonte Regione Lombardia Regione  Trentino Alto Adige Regione Veneto Regione  Liguria Regione Emilia Romagna Regione Toscana Regione Umbria Regione Marche Regione Lazio Regione  Abruzzo Regione  Basilicata Regione Campania Regione Molise Regione Puglia Regione Calabria Regione Sicilia Regione Friuli Venezia Giulia Regione Sardegna

AREA SOCI

Puglia nel Mediterraneo – Nuove prospettive per la cooperazione euro mediterranea: 26-27 maggio 2010, Lecce

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaEmail

Fonte: Europuglia

Rientrano nel progetto “Azioni integrate per la proiezione mediterranea del settore della cooperazione internazionale in Puglia”, finanziato dall’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, con i fondi della legge 20/2003, i seminari in programma a Lecce, tra il 26 e 27 maggio (Università del Salento – Padiglione  Chirico del Monastero degli Olivetani). L’iniziativa è promossa dall’Osservatorio Regionale sulla Cooperazione Internazionale – ORCI, nato nel 2008 per “promuovere la proiezione internazionale degli enti cooperanti e coadiuvare l’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia nell’elaborazione delle linee d’indirizzo per lo sviluppo della cooperazione euro-mediterranea e il sostegno agli enti cooperanti”.

Puglia nel Mediterraneo – Nuove prospettive per la cooperazione euro mediterranea” è il tema dei seminari, con i quali si intende avviare una riflessione sull’importanza della cooperazione come strumento di dialogo e di integrazione, capace di interpretare le vocazioni e le esigenze delle aree su cui si interviene, coinvolgendo le comunità locali nell’elaborazione oltre che nell’attuazione dei progetti. Al centro dell’analisi, la cooperazione internazionale e il suo ruolo nel processo di integrazione euro mediterranea, con particolare riferimento a quelle iniziative di cooperazione capaci di contribuire allo sviluppo “sincretico e sincronico di tutta la regione mediterranea”.

In apertura dei lavori interverrà Bernardo Notarangelo, dirigente del Servizio Mediterraneo, in rappresentanza dell’Assessorato al Mediterraneo e della Regione Puglia.

In allegato il programma dettagliato dei due giorni.